Gruppi Multiculturali 5 mosse per gestirli

Guidare gruppi Multiculturali?

Harvard Business Review e il Master in Business Administration di INSEAD offrono frequentemente spunti, esempi e casi sui quali confrontarsi su temi critici per le organizzazioni e le persone.

Rappresenta certamente una delle sfide più grandi per le imprese che operano in un mercato globale quella di sapere come guidare un team multiculturale.

Questa sta diventando sempre più parte del set di competenze che ogni manager deve saper dominare.

La docente di comportamento organizzativo all’Istituto Insead, Erin Meyer, in una recente intervista ha affermato

mentre i leader hanno sempre dovuto comprendere le differenze nella personalità e gestire come le persone interagiscono l’una con le altre, con la trasformazione, ad opera della globalizzazione, del modo in cui lavoriamo, ora abbiamo la necessità di imparare a decodificare le differenze culturali in modo da lavorare in modo efficace con i clienti, i fornitori e i colleghi nelle diverse parti del mondo”.

Gli studiosi delle culture e dei comportamenti “attraverso le nazioni e i popoli” hanno estratto cinque fattori che contribuiscono ad arricchire le relazioni professionali interculturali.

  • 1.Essere flessibili

Le diverse culture assegnano priorità diverse: qualcuna dà priorità alla flessibilità altre ad un costrutto lineare di tempo (lavorare con l’agenda) nelle fasi di esecuzione ed azione.

Per supportare al meglio un team multiculturale è opportuno censire e raccogliere quanto possono essere flessibili nella pratica le diverse culture presenti nel team a programmi e agende basate su uno schema temporale.

Comprendere queste differenze chiave può diminuire ed evitare al team frustrazioni.

  • 2.Dare voce ad ognuno

Può essere facile ottenere che ciascuno parli di fronte all’intero team in una unica sala riunioni. Diventa una sfida insormontabile il tentativo di creare consenso attorno al globo attraverso telefonate o videoconferenze.

Se ci sono membri del team in diverse sedi, fondamentale è mandare con molto tempo d’anticipo l’agenda e sollecitare quello o quell’altro team a fornire i loro punti di vista, aggiornamenti o opinioni.

  •  3.Fare formazione a ciascuno sulle regole dell’azienda 

La Myers dice ancora:

“La quantità di rispetto verso l’autorità è profondamente radicata  nella cultura nella quale siamo cresciuti”.

Se un confronto o dibattito acceso fa parte del processo che caratterizza i meeting dei team in azienda, i partecipanti devono essere formati ed equipaggiati a prendere parte a queste dinamiche.

Se le norme di comportamento culturale in alcune aree del mondo scoraggiano questo tipo di discussioni, i manager devono dedicare ulteriore tempo e sforzi a spiegare l’importanza di questo processo.

  • 4.Incoraggiare la socialità fra le persone

Quando un mix di culture cerca di mettersi assieme in un unico ufficio per lavorare assieme, i managers devono fare ogni sforzo possibile per creare opportunità di interazioni sociali casuali.

Aperitivi o happy hours, pranzi o corsi assieme e perfino feste di compleanno dei collaboratori possono aiutare a legare il team.

  • 5.Fermarsi ed ascoltare

Un manager dovrebbe fermarsi prima di agire e cercare di comprendere meglio e più a fondo perché certe località operano in modo diverso.

Quel manager potrebbe non avere conoscenza delle culture locali, dei loro punti di vista  e delle loro necessità.

Meglio fare molte domande e imparare quanto più possibile prima di tentare di forzare cambiamenti.

Si deve sviluppare la flessibilità di gestire la scala culturale in su o in giù” dice la professoressa Meyer.

“Spesso questo significa tornare indietro al punto uno. Significa osservare cosa rende i leaders locali manager di successo. Significa spiegare il proprio stile frequentemente. Può anche voler significare ridere di sé stessi.

Ma alla fine significa imparare a gestire in modi diversi al fine di motivare e mobilitare i gruppi che sono abituati a mettersi alla sequela di qualcuno in modo diverso a casa loro con le loro persone.”

Gestire, coordinare, guidare team multiculturali sta diventando una delle skills più importanti nel mercato globale.

Sviluppare sensibilità alle abitudini locali e alle loro priorità può aiutare i manager a creare team uniti indipendentemente da quanti chilometri li separano.

Se gestiti in modo efficace i team multiculturali possono portare decisiva innovazione e nuove prospettive uniche ai nuovi problemi. Possono diventare di gran lunga più efficaci di qualsiasi altro team con un gruppo omogeneo di collaboratori.

fonte: https://www.insead.edu/master-programmes/emba/resources/tips-leading-cross-cultural-teams?marketingSource=DP_Li_EMBA_teams_42794

About the Author:

staff Niederdorf Italia
Siamo un Team Appassionato che lavora per elaborare progetti di crescita che aggiungano valore al business delle aziende.

Scrivi un commento